Modello 770/2018: integrazioni, correzioni ed eventuali sanzioni

Il modello 770/2018 deve essere presentato dai sostituti di imposta entro la data del 31 ottobre 2018. Vi è, comunque, la possibilità di integrare o correggere tale dichiarazione, ma in alcuni casi sono previste delle sanzioni.

Modello 770/2018, presentazione, sanzioni amministrative e penali

La presentazione del Modello 770/2018 deve essere effettuata telematicamente e può inviarla direttamente il sostituto di imposta o un intermediario abilitato.

La trasmissione del file  non costituisce prova di avvenuta di avvenuta dichiarazione all’Agenzia delle Entrate: lo è la comunicazione attestante l’elaborazione dei dati trasmessi da parte dell’Agenzia stessa.

In caso di omessa o tardiva presentazione del modello 770/2018 è prevista una sanzione amministrativa compresa tra i 516,00 euro e i 5164,00 euro. A questa devono aggiungersi le seguenti:

  • omessa presentazione: si applica la sanzione amministrativa dal 120% al 240% dell’ammontare delle ritenute non versate, con un minimo di euro 250,00;
  • ammontare compensi dichiarati inferiori a quelli accertati: dal 90% al 180% delle ritenute non versate per differenza con un minimo di euro 250,00;
  • per ogni percipiente non dichiarato: € 50,00 per soggetto
  • compensi non dichiarati ma relative ritenute versate: da € 250,00 a € 2.000,00.

Oltre a tali sanzioni sono previste anche sanzioni penali, per esempio:

  • dichiarazione fraudolenta: reclusione da un anno e 6 mesi a 6 anni;
  • omessa dichiarazione: reclusione da un anno e sei mesi a quattro anni per chi non presenta la dichiarazione di sostituto d’imposta, quando l’ammontare delle ritenute non versate è superiore a € 50.000;
  • omesso versamento delle ritenute dovute o certificate: reclusione da sei mesi a due anni per chiunque non versa entro il termine previsto le ritenute dovute per un ammontare superiore a € 150.000 per ciascun periodo d’imposta;
  • indebita compensazione: reclusione da sei mesi a due anni per chi non versa le somme dovute, utilizzando in compensazione (Mod. F24) crediti non spettanti, per un importo annuo superiore a € 50.000.

Modello 770/208, correzioni e integrazioni

In caso di errori nell’invio del Modello 770/2018 è possibile applicare:

  • correzioni: la dichiarazione correttiva deve essere inviata prima della scadenza del 31 ottobre per rettificare o integrare quanto già dichiarato;
  • integrazioni: la dichiarazione integrativa viene inviata sempre e solo dopo la scadenza dei termini di presentazione e produce delle sanzioni.

Write a Reply or Comment