Infortunio, comunicazione obbligatoria per un giorno di assenza

L’infortunio è un evento più o meno grave che può verificarsi sul luogo di lavoro e che obbliga il datore di lavoro ad effettuare una comunicazione/denuncia nel giro di 48 ore dall’evento.

Comunicazione o denuncia di infortunio?

E’ bene precisare quale sia la differenza tra la comunicazione e la denuncia di infortunio:

  • la comunicazione viene fatta quando la prognosi è inferiore ai 3 giorni
  • la denuncia di infortunio, invece, viene comunicata in tutti i casi di prognosi superiore ai 3 giorni.

Per entrambe le modalità vale la regola che la segnalazione debba essere fatta all’Inail entro le 48 ore dal verificarsi dell’evento.

Il sito dell’Inail mette a disposizione sia dei datori di lavoro che degli intermediari qualificati canali appositi per tali segnalazioni a cui si accede tramite codice fiscale e Pin personale.

Comunicazione obbligatoria anche per un solo giorno di assenza

Sebbene si parli di comunicazione di infortunio in tutti quei casi in cui la prognosi è inferiore ai 3 giorni, è bene sottolineare che la comunicazione è obbligatoria anche nei casi che prevedono un solo giorno di assenza oltre a quello dell’evento.

La segnalazione all’Inail può avvenire telematicamente tramite il sito Inail o, in via del tutto eccezionale, tramite pec se dovessero esserci problemi tecnici: in questi casi, occorrerà compilare l’apposito modulo scaricabile dal sito Inail e inviarlo alla pec dell’ente Inail competente territorialmente.

Sanzioni in caso di mancata segnalazione

Qualora la segnalazione dovesse essere inviata oltre il tempo limite delle 48 ore, sono previste delle sanzioni a carico del datore di lavoro:

  • in caso di comunicazioni di infortunio, la sanzione amministrativa è compresa tra  548 euro e  1972.80 euro;
  • per le denunce di infortunio, invece, la sanzione sale ad un importo compreso tra 1.096,00 e 4.932,00 euro.

Write a Reply or Comment